Venezia-73.jpg

Manca poco all’atteso appuntamento con la 73esima mostra del cinema di Venezia, cinefili in trepidazione.

Lo scorso 28 luglio sono stati annunciati i film in programma alla biennale, che si terrà dal 31 agosto al 10 settembre al lido di Venezia, con la direzione del critico cinematografico Alberto Barbera. Una kermesse internazionale tra film in concorso e fuori concorso, ma i cuori che già palpitano non sono solo quelli di cinefili dell’universo cinema, ma anche quelli dei fashion addicted che aspettano di vedere sfilare le movie star  sul red carpet veneziano.

Una settimana che fa sognare,  costellata dalle stelle del cinema. Tutti gli occhi e gli obiettivi puntati sull’evento italiano di maggior rilievo dedicato alla settima arte. Tra gli ospiti figurano già grandi nomi del panorama italiano e non, tra cui Gabriele Muccino e il Magneto di X-Men Michael Fassbender, mentre tra le donne saranno presenti l’italiana Monica Bellucci e Natalie Portman. A guidare i giurati quest’anno troviamo il regista inglese Sam Mendes (American Beauty, Jarhead, Spectre), sicuramente una scelta competente per far da leader nella giuria che assegnerà il Leone d’oro.

Sono ben tre i film italiani in concorso: Questi Giorni di Giuseppe Piccioni, Piuma di Roan Johnson e il documentario Spira Mirabilis di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti. Nella sezione fuori concorso, invece, il nuovo film di Kim Rossi Stuart, Tommaso, ma la chicca della sezione è Young Pope di Paolo Sorrentino che sarà proiettato al festival in anteprima mondiale.

Film d’apertura è il musical La La Land con Emma Stone e Ryan Gosling, entrambi attesissimi sul red carpet il 31 agosto. Nella pellicola di Damien Chazelle una storia semplice: nella cornice dell’epoca d’oro dei musical si svolge la storia d’amore tra un’aspirante attrice e un musicista jazz.

Ma la biennale cinema di Venezia non è solo questo, tanti gli altri spazi per eventi, party, serie tv e altri progetti di cui i protagonisti del cinema avranno da raccontare.

Nella selezione del progetto Biennale College quattro lungometraggi, molti opere prime, di cui uno italiano, saranno presentati al festival: Mukti Bhawan – Hotel Salvation di Shubhashish Bhutiani,Orecchie di Alessandro AronadioQuimlì di Sofia BrockenshireLa Soledad di Jorge Thielen Armand.

Grande attesa per nomi come Wim WendersEmir Kusturica e per Orizzonti, la sezione dedicata ai registi emergenti.

Madrina dell’edizione 2016 sarà l’attrice Sonia Bergamasco, che abbiamo visto di recente nei panni di Livia, l’eterna fidanzata di Salvo nella serie de Il commissario Montalbano.

Tra le novità di quest’anno il Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura volto a celebrare le penne degli autori di nuova generazione.

Non ci resta che aspettare che questa magia abbia inizio!

venezia
Disegno di Simone Massi per il poster ufficiale della 73esima edizione della Biennale Cinema di Venezia.